Benvenuti su Oasi Le Mortine Natura & Sviluppo Sostenibile

OASI LE MORTINE

NATURA E SVILUPPO SOSTENIBILE

Situata lungo il breve tratto del fiume Volturno che segna il confine tra Molise e Campania, L’Oasi Le Mortine occupa una lanca fluviale artificiale creatasi in seguito alla costruzione di uno sbarramento per la produzione idroelettrica. L’insieme degli ambienti acquatici è circondato da uno dei boschi igrofili (salici, pioppi, ontani) meglio conservati d’Italia, originariamente di circa 100 ettari, di cui l’oasi rappresenta un frammento intatto da almeno 50 anni. Compresa tra le Mainarde e il Matese, il Volturno penetra una fitta coltre boschiva igrofila, frazionata dai rami secondari del fiume che circoscrivono isole impenetrabili dalle caratteristiche uniche; in corrispondenza dello sbarramento Enel si allarga, e le sue acque lente favoriscono lo sviluppo di un canneto che borda anche le sponde del bacino di regolazione.

La vegetazione che un tempo abbracciava l’intero corso del fiume è, in questo tratto, ancora ben conservata: si possono osservare tipici popolamenti ripariali formati da esemplari idrofiti ed elofiti, da vegetazione di greto, da arbusteto e, soprattutto, da bosco igrofilo. Il canneto a Phragmites australis e il tifeto bordano le ripide rive dell’invaso di regolazione e si sviluppano in piccoli lembi nel contiguo bacio antistante lo sbarramento del Volturno. Nei fossi e nei canali che tagliano il bosco e nei specchi d’acqua effimeri è presente flora semisommersa: giunco, sparto, nasturzio e veronica. I salici affondano le loro radici nel greto creando isole di vegetazione che contrastano l’erosione; il salice da ceste, il salice rosso e il salice bianco dominano il bosco allagato insieme al pioppo bianco e all’ontano nero. Nei margini esterni più asciutti compaiono ornielli, olmi, aceri campestri e qualche esemplare di farnia, residuo delle antiche selve planiziali che si estendevano sulla Piana di Venafro.

Oasi Le Mortine Logo

Importanza per le aree protette e della didattica ambientale 
La presenza di aree dove sia possibile sperimentare la biodiversità attraverso l’educazione ambientale è fondamentale per la crescita interiore e della coscienza ecologica dei ragazzi. Le aree protette forniscono un servizio ecologico irrinunciabile e non rimpiazzabile; questo è una dei motivi essenziali per cui tali aree devono essere conservate e per cui sono necessari finanziamenti che permettano di portare avanti anche le attività didattiche, che promuovono la conoscenza e la comprensione dei territori naturali. Fornire alle aree protette e alla didattica ambientale strumenti economici sufficienti vuol dire sostenere la coscienza ambientale dei giovani. La moneta guadagnata dalla comunità è la maturità e il benessere interiore e fisico dei ragazzi.

Oasi Le Mortine Regione Molise
Oasi Le Mortine Parco Regionale Del Matese
Oasi Le Mortine Comune di Venafro
Oasi Le Mortine Ministero dell'Ambiente
Oasi Le Mortine Regione Campania
Oasi Le Mortine ISPRA
Oasi Le Mortine Comune di Capriati a Volturno
Oasi Le Mortine Natura2000

MOZZARELLA DI BUFALA CAMPANA BIOLOGICA